Presentazione del LabOratorio Teatrale

sabato 28 settembre 2019 – Centro Parrocchiale “don Vittorio Branca”, Cerro Maggiore

Un luogo dove si prende sul serio il desiderio

Ciascuno di noi cerca le cose più belle, le desidera, e desidera degli amici con cui condividere l’avventura della ricerca e la gioia della scoperta di quella bellezza che rallegra il cuore. La bellezza – cercata e vissuta insieme agli amici – è l’antidoto “alle sirene del consumismo culturale che paralizzano l’uomo e lo fanno sfracellare contro gli scogli del banale e dell’effimero”. Così fece Orfeo, che «intonò una melodia più bella, che incantò le sirene» e i suoi compagni furono salvi (cfr. Papa Francesco, Christus vivit 223). Noi vogliamo offrire un luogo dove si prende sul serio il desiderio di bellezza, di amicizia e di gioia che ogni uomo porta nel cuore.

L’importanza della “via della bellezza”

A questo proposito, il Sinodo dei Vescovi del 2018 «riconosce e apprezza l’importanza che i giovani danno all’espressione artistica in tutte le sue forme […]. Non possiamo dimenticare – si legge nel Documento finale – che per secoli la “via della bellezza” è stata una delle modalità privilegiate di espressione della fede e di evangelizzazione […]. Del tutto peculiare è l’importanza della musica […]. Altrettanto significativo è il rilievo che assume la pratica sportiva» (Documento finale 47).

Bellezza, amicizia e gioia

Questa associazione di arte, musica e sport ci porta a riconoscere che come nel giugno del 2015 abbiamo costituito all’interno delle attività dell’Oratorio la Sportiva, affinché attraverso lo sport potesse esprimersi la missione educativa e formativa della Chiesa – che oggi, attraverso il lavoro di decine di giovani e adulti, coinvolge più di 200 bambini, bambine, ragazzi e ragazze –, così la dimensione artistica (teatrale/musicale) esprime al meglio tutte le sue potenzialità educative e formative se diviene esperienza permanente di creazione della bellezza attraverso un’amicizia che tende alla gioia.

La declinazione artistica della missione dell’Oratorio

Così oggi, a partire dalle provocazioni del Santo Padre e dei Vescovi, facendo tesoro della storia dell’Oratorio di Cerro, che negli anni ha visto diverse rappresentazioni teatrali e musicali, dedicate ora a una fascia d’età ora ad un’altra, guidate da giovani e adulti, avviamo il LabOratorio Teatrale. Il gioco di parole che identifica questa attività – Lab-Oratorio Teatralerimanda alla sua natura: essa è la declinazione artistica (teatrale/musicale) della missione educativa dell’Oratorio.

In questa prospettiva, vogliamo stabilire percorsi dedicati ai giovani e ai bambini, agli adulti, alle famiglie e a chiunque desiderasse far parte di questa Compagnia – di questo LabOratorio –, affinché in ogni momento, dalle prove alle rappresentazioni pubbliche, tutti coloro che ne incroceranno l’opera possano percorrere la via della bellezza scoprendosi amici in cerca di felicità.

don Davide